reddito passivo

Reddito passivo – 9 idee per guadagnare mentre fai altro

Che cos’è il reddito passivo? Ovviamente, non c’è modo di avere un reddito passivo senza fare assolutamente nulla. Però ci sono modi di guadagnare che non sono legati al tuo tempo, come invece accade quando, per esempio, hai un lavoro dipendente. Nel reddito passivo devi comunque svolgere un lavoro, ma una volta fatto hai un’entrata automatica, anche se non stai più facendo nulla o quasi. Ad esempio, se scrivi un libro e poi lo metti in vendita, all’inizio devi investire il lavoro per scrivere il libro, ma poi quello continua a vendere negli anni anche se tu non stai facendo più nulla. Stai letteralmente guadagnando soldi mentre dormi perché hai creato qualcosa là fuori nel mondo genera reddito da sola.

Per questa sua caratteristica, il reddito passivo è fantastico da avere, ma è difficile da far partire. Una volta che trovi il modo di farlo funzionare ti regalerà una grande libertà personale. Non è un modo per fare soldi senza lavorare, è un modo per diventare indipendenti e aumentare la qualità della propria vita in futuro.

Come creare un reddito passivo

Il denaro è un modo per scambiare valore. Quindi il modo migliore per guadagnare denaro è fornire un valore. Per creare un reddito passivo devi quindi trovare un modo di creare un valore senza dove continuamente consumare il tuo tempo. Ecco 9 idee su come fare.

1) Il reddito passivo degli investimenti in azioni

I mercati finanziari non devono essere trattati come dei casinò. Quello è il modo migliore per perdere il proprio denaro. Devono invece essere trattati come modi per poter investire in qualcosa di valore.

Il valore che fornisci tu, in questo caso, è il tuo stesso denaro, che metti a disposizione d’altri per poter partecipare alla potenziale creazione di valore che forniranno. Sei un investitore.

Questo è l’esempio più ovvio di come creare un reddito passivo: è potenzialmente il più facile e rapido. Se il tuo denaro è fermo in banca non sta facendo nulla per te, ma se lo investi invece hai una potenzialità.

Gli investimenti non sono reddito passivo “gratis”, perché comportano un rischio. In verità, nulla è gratis. Nel fare un investimento in azioni devi informarti e avere buon senso ma è, in principio, alla portata di tutti.

La scelta più comune, al fine di creare un reddito passivo, è reinvestire una parte del proprio reddito in fondi d’investimento.

Qualche numero su che reddito passivo ti devi aspettare

Si può, con un investimento di 5-10 mila euro nel giro di 5-10 anni arrivare a un reddito passivo di 100 euro la settimana. Questo è calcolato sul ritorno medio degli ultimi 50 anni dell’indice americano S&P 500. Ovviamente, il ritorno su periodi più brevi, su indici differenti o su specifiche azioni, può essere radicalmente diverso, sia in positivo che in negativo.

Se ti interessa l’argomento puoi leggere questi altri articoli:

Su quali azioni investire domani – 4 principi per fare 10x

Bias cognitivi – 10 ragioni per cui perdi negli investimenti

2) Costruire un canale YouTube

Iniziare un canale YouTube è la cosa più facile del mondo e qualcosa che tutti possono fare. Puoi creare un canale in pochi secondi, fare un filmato con il tuo cellulare e in pochi minuti avere un tuo video sulla piattaforma.

Avere un canale di successo su YouTube è un po’ più difficile, perché il video dev’essere di qualità e dev’essere interessante, altrimenti nessuno lo guarderà e non potrai attirare un pubblico. Per poter monetizzare i tuoi video devi avere almeno 1000 iscrizioni e 4000 ore di visualizzazioni. In media, bisogna creare 90 video prima di arrivare a 1000 iscrizioni.

Quanto è quindi difficile guadagnare soldi, e quindi costruire un reddito passivo, su YouTube? È difficile quanto lo è creare un pubblico. Ci vuole un notevole investimento di lavoro prima di poter creare qualcosa che porti un ritorno. Devi aspettarti di caricare un video alla settimana per almeno due anni prima di aspettarti un ritorno economico.

I numeri di un canale YouTube

Se tu volessi guadagnare 100 euro al mese da un canale YouTube, facendo un calcolo approssimativo, avrai bisogno di avere all’incirca 10-15 mila iscritti al canale. Non è facile creare contenuti davvero interessanti che possano attirare questo tipo di pubblico. È facile iniziare, ma è difficile da fare bene. Se comunicare con la gente è però qualcosa che ti appassiona e senti di avere qualcosa da dire, ne vale la pena. A lungo andare avrai una fonte di reddito passivo grazie ai tuoi passati contenuti.

Un canale YouTube ha bisogno di continuo lavoro per essere mantenuto, ma con il tempo il lavoro necessario è minore rispetto al lavoro iniziale per costruirlo e i video passati continueranno a creare visualizzazioni, e quindi reddito passivo, senza che tu debba fare praticamente nulla.

3) Creare un reddito passivo con un Podcast

Un podcast è generalmente più facile da creare di un canale YouTube, perché non è necessario imparare nulla di creazione video, ma farlo crescere è di solito più difficile. Questo perché le piattaforme dedicate ai podcast non utilizzano gli stessi algoritmi per diffondere i contenuti che utilizza YouTube e perché ci sono molte più persone che guardano YouTube rispetto a quelle che ascoltano podcast.

Il modo in cui si guadagna con un podcast è attraverso pubblicità e sponsor. Non è una fonte di reddito passivo vera e propria, perché dovrai continuare a produrre contenuto, ma gli episodi passati continueranno a produrre ascolti nel futuro. E una volta che hai trovato la formula vincente, tutto sarà più facile.

Un calcolo approssimativo è che ti serviranno 1000-1500 download alla settimana per guadagnare 100 euro al mese da un podcast. Il 20% dei podcast esistenti riescono ad avere più di 1000 download per episodio.

Come creare reddito passivo

4) Diventare un affiliate marketer

Un affiliate marketer vende prodotti di altri prendendosi una percentuale delle vendite. Ci sono molti programmi a cui poter partecipare. Il più famoso è Amazon Associates in cui Amazon fornisce un link a un prodotto e ogni volta che qualcuno acquista arrivando su Amazon passando dal tuo link tu guadagni una percentuale. In pratica, attraverso il tuo sito e i tuoi social media fai marketing a prodotti di altri.

Iniziare con un programma di affiliate marketing è molto facile, ma riuscire ad arrivare a guadagnare buone somme in reddito passivo è più complicato. L’intero sistema si basa sui grandi numeri, perché la percentuale che ti spetta dalla vendita tende a essere piccola, il 5% o meno. Ad esempio, se il prodotto che stai sponsorizzando costa 50 euro e hai una conversione dell’1%, avrai bisogno di circa 2 mila visite settimanali.

Questo metodo per costruire un reddito passivo funziona se hai già costruito un pubblico e se sei già considerato un punto di riferimento. In questo caso è un sistema rapido e facile per guadagnare di più. Altrimenti devi prima di tutto guadagnarti un pubblico, creando contenuti di valore, pubblicando gratuitamente e regolarmente per circa un paio d’anni.

L’affiliate marketing è molto facile da mantenere, soprattutto se i “click” dipendono da contenuti “evergreen”.

5) Vendere prodotti digitali

Un prodotto digitale è qualcosa che crei una volta e poi puoi vendere un numero potenzialmente infinito di volte. Può essere un libro elettronico o un’applicazione, qualunque cosa che si possa acquistare scaricandola da internet.

Il vantaggio di questo tipo di reddito passivo è che di solito non ci sono particolari costi associati al suo mantenimento. Lo svantaggio è che il lavoro da investire all’inizio è notevole e devi produrre qualcosa che la gente sia effettivamente interessata a comprare, cosa non facile.

Una cosa è scrivere un libro o costruire un’app, una cosa diversa è convincere le persone che vale la pena investire tempo e soldi sul tuo prodotto. È un mercato molto competitivo e devi essere genuinamente bravo. Devi identificare un problema che le persone hanno, devi risolvere il problema e poi chiedere denaro a chi desidera avere la soluzione. Se riesci a fare queste tre cose, riuscire a guadagnare 100 euro in reddito passivo alla settimana è assolutamente possibile.

6) Reddito passivo creando un corso online

Questa è una tipologia particolare di prodotto digitale perché è in formato video. Non è particolarmente difficile creare un corso online, ma devi sapere come produrre video e avere un argomento di cui parlare. Ovviamente tutto poi dipende dalla qualità e dal valore del corso in sé, altrimenti le persone non saranno disposte a pagare per averlo.

Se distribuisci il corso per conto tuo dovrai anche creare un sito web, ma esistono piattaforme che ospitano corsi di ogni tipo e a cui ti puoi appoggiare per raggiungere il pubblico.

La quantità di reddito passivo che puoi ottenere da un corso online dipende fortemente dalla qualità del corso stesso e dall’avere già a disposizione un pubblico a cui vendere il corso oppure no. Se utilizzi una piattaforma, il loro algoritmo ti aiuterà a trovare un pubblico anche se parti da zero, ma il corso deve essere di qualità.

Il mondo dell’educazione online sta esplodendo ultimamente, per cui se hai qualcosa di valore da insegnare potrebbe non essere così difficile riuscire a guadagnare da un corso online.

7) Creare una comunità online

Le persone danno valore al rapporto umano e alla comunicazione. Puoi dunque aiutare persone con interessi comuni a trovarsi e a scambiare idee con te e fra di loro.

Non è facile creare uno spazio del genere perché tutto il suo valore sta nella presenza di un numero sufficiente di utenti e nel valore della tua presenza. Tuttavia, se già possiedi un pubblico, creare uno spazio dedicato per loro è una via possibile e semplice per creare una fonte di reddito passivo. Devi in qualche modo creare una proposta di valore tanto alta che le persone vorranno pagare per entrare a farvi parte.

Patreon è uno dei modi più diffusi per costruire una comunità e fornire un valore all’interno di quella comunità. Statisticamente solo una persona su mille tra il pubblico che ti segue si iscriverà a pagamento per avere contenuti esclusivi, anche se ovviamente dipende molto dal costo e dal valore che fornisci.

Creare una comunità online è molto facile, ma allo stesso tempo la possibilità di trarne un reddito passivo dipende dalla tua abilità di coltivare un pubblico non solo numeroso, ma soprattutto appassionato.

8) Creare e poi delegare un business e trasformarlo in un reddito passivo

Puoi creare un business che vende prodotti o servizi e poi automatizzare o delegare parte di quel business in modo che il reddito che ne trai sia il più possibile passivo. Ci sono molte idee imprenditoriali che puoi far partire e poi lasciare ad altri per la gestione.

A questo punto avrai un reddito passivo, anche se dovrai comunque dedicare un po’ di tempo al business per controllare che tutto venga gestito correttamente e per essere presente nelle decisioni più importanti.

Oltre a delegare ad altri la gestione di un business, in certi casi puoi anche automatizzarlo. Ad esempio, è possibile automatizzare campagne pubblicitarie e account social. Per cui ogni mese dovrai in realtà investire solo poche ore di tempo per continuare l’attività.

Iniziare a generare reddito passivo in questo modo è difficile, perché si tratta di creare un’attività vera e propria. È anche difficile avere successo, perché devi creare un reale valore per le persone.

9) Reddito passivo attraverso servizi ad abbonamento

Puoi creare un’applicazione che fornisce un servizio ad abbonamento.

In termini di difficoltà per iniziare questa è l’opzione più difficile, perché è difficile creare un’applicazione di valore: devi offrire qualcosa di interessante, devi saper programmare e poi devi convincere le persone che vale la pena pagare per scaricare la tua app. Ma se hai un’idea vincente funzionerà e ti darà molte soddisfazioni.

Tutte queste soluzioni per costruire una fonte di reddito passivo non sono dipendenti da niente se non dalla tua abilità e dalla tua vogli di darti da fare. Potenzialmente, sono alla portata di tutti. La cosa interessante è che puoi iniziare a fare qualunque di queste cose nei ritagli di tempo, mentre hai un altro lavoro. Questa attività “extra” con il tempo può integrare il tuo reddito e, se sei bravo, magari diventare la tua fonte primaria di guadagno.

Iscriviti alla Newsletter, puoi scaricare un MiniBook di prova.

Oppure continua a leggere: Principio di Pareto, cos’è e perché ti può cambiare la vita

Cosa facciamo a InBreve?

Aiutiamo chi vuole migliorarsi nella professione e nella vita, ma non ha tempo. Prendiamo libri di business e di self-help non ancora arrivati in Italia e li concentriamo in MiniBook: in 15-20 minuti avete le informazioni di 6-7 ore di lettura. Motivazione, marketing, management, vendite, negoziazione e carriera: se può aiutare a migliorarsi ce ne occupiamo!

Clicca qui per scaricare un MiniBook di prova

0 commenti a “Reddito passivo – 9 idee per guadagnare mentre fai altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi