Tererai Trent – Una storia di resilienza e motivazione

Questa è la storia di Tererai Trent, così come è la storia di tutti quelli che credono nell’opportunità di trasformare il mondo in meglio.

Nel villaggio dello Zimbabwe dove Tererai Trent è nata, la nascita di un bambino è completa solo quando una donna anziana taglia il cordone ombelicale, lo avvolge in vecchio vestito prima utilizzato dalla madre e lo seppellisce in profondità nel terreno, nella credenza che quando il bambino crescerà, ovunque andrà e qualunque cosa gli accadrà, non dimenticherà mai il luogo dov’è nato. Sia la madre che la nonna di Tererai credevano che, attraverso il terreno, il cordone ombelicale lega la nostra nascita con la nostra morte.

Tererai proviene da una lunga linea di donne che sono state date in sposa molto giovani, prima che potessero definire il loro sogni, a uomini molto più anziani di loro.

La sua bisnonna fu la sessantesima moglie del suo bisnonno e sua nonna fu la cinquantesima moglie di suo nonno. Sua madre dovette crescere molti bambini nati dall’unione di suo padre con molte altre donne. Sua nonna faceva da levatrice e in questo ruolo era stata d’aiuto per tutta la comunità, ma quando divenne più anziana cominciò a non vedere più bene e a tremare incontrollabilmente. Diceva scherzando a Tererai: “vedi bambina, queste mani tremano perché hanno aiutato a far nascere molti bambini, e questi occhi stanno diventando ciechi perché hanno visto molte parti intime”.

Questo portò Tererai a pensare che se sua nonna avesse avuto la possibilità di ricevere un’educazione, forse sarebbe diventata una delle migliori ginecologhe del paese.

Tererai crebbe durante la guerra di liberazione dello Zimbabwe e ascoltò uno dei combattenti durante la guerra, che disse: “educare è dare potere e dare potere è liberare e liberare significa dare la possibilità a ogni individuo di avere dignità”.

Nel 2000, i leader globali al summit delle Nazioni Unite annunciarono otto obiettivi per il futuro del mondo e uno degli obiettivi era di portare l’educazione scolastica a tutti i bambini e le bambine entro il 2015. Nel 2015, circa 62 milioni di bambine non avevano ancora accesso al sistema educativo, oltre la metà delle quali erano concentrate nei paesi sub-sahariani.

I dati indicano che queste bambine hanno varie caratteristiche in comune: provengono da famiglie povere, vivono nelle campagne e le loro madri hanno a loro volta ricevuto un’educazione nulla o minima. Ogni giorno nell’Africa sub-sahariana migliaia di bambine vengono date in sposa prima del compimento dei 18 anni. La stessa cosa che accadde a Tererai.

Quando Tererai compì 18 anni era madre di tre bambini e un quarto, il primo, era morto perché Tererai non aveva prodotto abbastanza latte, essendo lei stessa ancora troppo giovane. A 22 anni era una moglie che veniva maltrattata dal marito e che stava seguendo la stessa storia che generazioni di donne prima di lei avevano seguito.

Ma poco dopo l’indipendenza, Tererai incontrò Joe Luck, che successivamente diventò CEO e presidente della Heifer International, che cambiò profondamente la sua vita. Arrivò nel villaggio di Tererai e si sedette insieme alle altre donne e cominciò a parlare di come la sua organizzazione si prefiggeva di fornire un’educazione alle donne.

Joe Luck chiese a Tererai: “quali sono i tuoi sogni?”.

Nessuno aveva mai chiesto a Tererai quali erano i suoi sogni, ma lei rispose: “voglio avere un’educazione, voglio laurearmi e voglio avere un dottorato”. Le altre donne stettero in silenzio e Tererai percepiva le domande nei loro sguardi “come può essere possibile? E i tuoi figli? E tuo marito?”.

Tererai non sa come ebbe il coraggio di parlare ad alta voce dei suoi sogni, ma quando raccontò l’accaduto a sua madre, lei le rispose: “se credi in ciò che questa donna ti ha detto e hai desiderio di lavorare sodo per realizzare i tuoi sogni, non solo stai definendo chi sei, ma stai anche definendo ogni vita che nascerà dal tuo grembo e le generazioni future. Scrivi i tuoi sogni e seppelliscili allo stesso modo in cui seppelliamo il cordone ombelicale”.

Tererai scrisse su un foglietto: “voglio andare in America, laurearmi e avere il dottorato”. La madre di Tererai le diede un vecchio barattolo e le disse: “i tuoi sogni sono più forti quando sono legati al miglioramento della tua comunità, che è ciò che dà significato alla vita”. Tererai seppellì i suoi sogni sotto un albero vicino al suo villaggio.

Tererai impiegò 8 anni a ottenere il diploma di scuola superiore. Otto anni difficili in cui faceva corsi a distanza e continuava ad essere legata a un marito violento. Un anno dopo era all’Oklahoma State University dove conseguì una laurea in agricoltura e la laura magistrale in patologia delle piante. A 20 anni dal giorno in cui aveva seppellito i suoi sogni, ricevette il dottorato alla Western Michigan University.

Il messaggio di Terarai è stato da quel giorno che se si dà l’opportunità alle persone, esse possono realizzare i loro sogni e che fornire un’educazione è il miglior investimento che un paese possa fare.

Ora che Terarai aveva un dottorato, per lei la domanda diventava come completare il suo sogno, quello di restituire alla sua comunità.

La prima idea fu di stampare delle magliette con scritto “tinogona”, che nella sua lingua di Terarai significa “è possibile”, e venderle per fare soldi e portarli alla sua comunità. Ma non riuscì a venderle.

Poi ricevette una telefonata da Oprah Winfrey che aveva sentito la sua storia e le fece una donazione di un milione e mezzo di dollari per costruire una scuola. Grazie a questa donazione e con collaborazione di Save the Children, la fondazione di Terarai ha continuato a fornire un’educazione migliore e a formare nuovi insegnanti.

La cosa che rende Terarai più felice di ogni altra cosa è quando vede uomini anziani del suo villaggio che prendono per mano le loro bambine e le accompagnano a scuola, ciò che il padre di Terarai si era sempre rifiutato di fare. Quando un uomo anziano, portando a scuola sua figlia di 8 anni, disse a Terarai che sperava che sua figlia diventasse come lei, Terarai capì che non solo stavano migliorando l’educazione dei bambini, ma anche trasformando la comunità.

Le ragioni delle ingiustizie non stanno solo nelle politiche e nelle leggi, ma anche nelle decisioni individuali.

Poiché ogni cosa è legata a un’altra e la sopravvivenza di una persona è legata alla sopravvivenza degli altri, è nell’individuo risiede il sogno di cambiare le cose per tutti gli altri.

Tererai Trent ha recentemente pubblicato un libro di memorie, attualmente disponibile solo in lingua inglese, The Awakened Woman: Remembering & Igniting Our Sacred Dreams

Sempre in inglese, è disponibile su YouTube un discorso al TEDx Talk

Mentre a questo link trovate il sito della Fondazionzione Tererai Trent International

Ti potrebbero anche interessare questi articoli:

12 consigli di Oprah Winfrey per una vita di successo

Trovare la felicità attraverso il momento presente, non devi aspettare

e questi MiniBook:

Miglioramento continuo

Il miglioramento continuo è la filosofia del kaizen giapponese in cui la crescita personale non si ferma mai. Ne “Zentrepreneur” applichiamo il miglioramento continuo alla professione e all’impegnarsi per diventare leader di sé stessi.

La psicologia dell’ACT – Acceptance and Commitment Therapy

L’ACT è una terapia psicologica volta a vivere una vita piena e significativa. ACT è una terapia per l’accettazione di sé e per trovare la motivazione a fare e impegnarsi

0 commenti a “Tererai Trent – Una storia di resilienza e motivazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi